Chianti Classico Riserva 2013

Chianti Classico Riserva 2013 Terra di SetaDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 05/2019


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: sangiovese
Titolo alcolometrico: 14,5%
Produttore: TERRA DI SETA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro
Vino Bio:
Vino Kosher:


È sempre utile assaggiare annate precedenti dello stesso vino, sia per capirne meglio le potenzialità che le diverse espressioni, l’annata fa già una notevole differenza.
Qui siamo nel 2013, abbiamo anche due anni in più di bottiglia rispetto alla precedente 2015, che è sicuramente un vantaggio se il vino ha le qualità per poter evolvere nel tempo.
E in effetti le ha, fra l’altro la leggera differenza (in meno) di alcol, gli giova non poco sul piano della bevibilità. Ha colore rubino con riflessi granati e un bouquet intenso dove la speziatura si afferma con maggiore evidenza rispetto al frutto, appaiono note di pepe, cardamomo, leggera cannella, affiancate a prugna matura e guizzi di arancia amara, sottobosco, tabacco e liquirizia; il fiore è un flebile accenno (e questo è un altro aspetto che differenzia le due annate).
Al palato, invece, mostra un corpo meno esuberante ma di grande fascino, il tannino è praticamente perfetto e la polpa esprime ancora una buona freschezza e balsamicità su una base piacevolmente sapida.
Un’altra bella interpretazione di Chianti Classico moderno ma con classe, in grado di esaltare le sue migliori caratteristiche. Oggi è forse il momento migliore per apprezzarlo, la mia impressione è che la 2015 abbia le carte per un allungo maggiore, staremo a vedere…

RECENTI

  • Montefalco Sagrantino Collepiano 2014

    Montefalco Sagrantino Collepiano 2014

  • Montefalco Rosso 2016

    Montefalco Rosso 2016

  • Cuvée Secrète 2017

    Cuvée Secrète 2017

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2019 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani