Chianti Classico Il Grigio Riserva 2006

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2010


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: sangiovese
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: SAN FELICE – Agricola San Felice
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Per fortuna non in tutti i supermercati ci sono quei fantomatici “Chianti”, di altrettanto fantomatiche aziende, a poco più di un euro che fanno rabbrividire al solo immaginare cosa possano contenere. All’Ipersidis, ad esempio, ho trovato nientemeno che Il Grigio Riserva 2006, un Chianti Classico da molti anni prodotto da una delle aziende più voluminose di tutta l’area, San Felice, sita in Castelnuovo Berardenga, ma che possiede numerosi poderi e un quantitativo di ettari che abbraccia parecchie centinaia. Questo non vuol dire che abbiamo a che fare con un’azienda che pensa ai numeri e non fa qualità, sarebbe una grossa sciocchezza pensarlo senza aver provato la qualità dei vini e la loro storia. Forse non tutti ricordano il Vigorello, probabilmente il primo supertuscan in assoluto, a base sangiovese e cabernet sauvignon, che non ha mai raggiunto cifre assurde e ingiustificate. Oggi si lavora con il Pugnitello, una varietà recuperata anni fa e per la quale l’azienda fa addirittura scuola di potatura. Ma veniamo al questa Riserva chiantigiana, acquistata a 12,66 euro, che viene prodotta in ben 260 mila esemplari: subisce una fermentazione di 18-20 giorni a temperatura controllata; la malolattica si svolge in acciaio inox. L’80% della massa matura in botti di rovere di Slavonia da 60/90 Hl per 24 mesi, il restante 20% dimora in barriques francesi. Dopo un affinamento di 6 mesi in bottiglia è pronto per essere messo in commercio. Presenta un colore rubino di buona intensità con venature purpuree ma senza particolare concentrazione; la trama olfattiva è intensa e piacevole, rimanda note di ciliegia nera, amarena e leggera mora, che si intersecano a spiccate sensazioni di cuoio e alloro, drupe, cannella e cardamomo. Al palato ha una buona linearità, molto fresco, si distende bene senza asperità tanniche e rivela una bella vena sapida, una struttura giusta e senza pesantezze, alcol perfettamente integrato e buona complessità con finale che ripropone la trama fruttata ammantata di spezie dolci.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani