Chianti Classico Casa Sola 2001

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 05/2003


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: sangiovese 90%, canaiolo 4%, cabernet sauvignon 4%, merlot 2%
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: CASA SOLA – Fattoria Casa Sola
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Aspetto limpido-cristallino, colore rubino di buona concentrazione, senza cedimenti all’unghia; consistenza da vino importante. Naso di media intensità, con sentori di frutta rossa, in parte fresca (appena schiacciata) e in parte più matura, si riconosce la marasca, l’amarena e il ribes, un piacevole effluvio di viola mammola, segue una leggera nota speziata di cannella ancora in formazione, pepe rosa e nero, sfumature animali, legno tostato, vaniglia. In bocca è di buon corpo, tannini con attacco graduale, di buona finezza, acidità spiccata ma non eccessiva, frutto che ritorna immediato ma non lunghissimo, qualche percezione amara, pur lieve, la bocca rimane un po’ asciutta penalizzando lievemente il finale. Un Chianti base gradevole, ben fatto, bisognoso ancora di qualche mese per esprimersi al meglio. Servitelo a 16-18° nei classici calici tipo “Chianti Classico” con pappardelle al sugo di carne, petto di fagiano in salsa al vino rosso, bistecca di capriolo ai funghi e l’immancabile costata alla fiorentina.

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani