Centomoggia 2006

Degustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 06/2009


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: casavecchia
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: TERRE DEL PRINCIPE
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Il moggio (plurale moggia) è un’antica unità di misura agraria che, secondo le zone, corrisponde a valori diversi, ad esempio nella provincia di Cagliari corrispondeva a 3986, 75 mq, mentre a Novara a 3066 mq. Centomoggia è il nome di una località fra Ruviano e Castel Campagnano, nato proprio dal fatto che in una zona dove le proprietà fondiarie erano estremamente frazionate, un signore del tempo disponeva di ben cento moggia, circa 30 ettari di terra. Il casavecchia (codice n. 365 del Registro Nazionale delle Varietà di Vite) è una rara varietà campana che deve il suo nome alla “casa vecchia” di Pontelatone, un rudere dove si racconta che fu trovata per la prima volta una pianta di ben 100 anni, dalla quale deriverebbero poi le successive. Attualmente la sua presenza è concentrata nel casertano, prevalentemente nell’area attorno ai comuni di Pontelatone, Castel di Sasso, Formicola e Liberi. Il Centomoggia ci offre alla vista un colore rubino fitto e luminoso, il bouquet ha indubbiamente fascino per l’approccio dapprima floreale di rosa e gerbera, poi di marasca, amarena, giuggiola, mirto, infine vira verso toni leggermente pepati e di erbe aromatiche. Al gusto ha una bella tessitura, tannino deciso ma elegante, un’acidità che stupisce per un vino rosso che ha già tre anni, una spinta aromatica forte, coinvolgente, molto speziata e prolungata. Quattro chiocciole ma molto alte.

RECENTI

  • Rosso Syrah 2016

    Rosso Syrah 2016

  • Valtellina Superiore Grumello Sant’Antonio Riserva 2009

    Valtellina Superiore Grumello Sant’Antonio Riserva 2009

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2016

    Valtellina Superiore Pietrisco 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani