CATALDO CALABRETTA

logo_cataldo_calabrettaIndirizzo: Via Mandorleto, 47 – 88811, Cirò Marina(KR)
Tel.: +39 347 1866941, + 39 392 3418219
Sito: www.cataldocalabretta.it
Email: calabrettacataldo@libero.it


laVINIum – 12/2014
La Calabria continua a sfornare nuove realtà che meritano attenzione, e quello che fa piacere è che questo fenomeno si sta mettendo in mostra in aree molto diverse. Qui siamo in quel lembo di terra in provincia di Crotone situato nella parte orientale che volge al Mar Ionio, zona del Cirò Doc. Sono quattro i comuni coinvolti: Crucoli più a nord, poi Cirò, Cirò Marina e Melissa più a sud.
L’azienda della famiglia Calabretta ha sede nel comune di Cirò Marina e si occupa di viticoltura da quattro generazioni, ma è con l’ultima, composta da Cataldo (enologo responsabile di vigna e cantina), Maria (contabilità) e Michela (pubbliche relazioni), che si passa definitivamente dalla vendita di uva alla scelta di vinificare e imbottigliare i propri vini.
La filosofia è da oltre dieci anni improntata a lavorare in biologico, sia in vigna che in cantina, i vitigni allevati sono gaglioppo, alicante, ansonica, malvasia e si estendono per circa 14 ettari, su una superficie totale di 32 ettari interamente di proprietà. Immancabile anche la produzione di olio extravergine e di seminativi. Il gaglioppo viene coltivato su terreni collinari nella zona storica del Cirò Rosso Classico Doc, mentre l’ansonica si trova vicino al mare e l’alicante sui terreni ciottolosi prospicienti la Fiumara Lipuda. Un piccolo appezzamento è stato riservato alla malvasia bianca per la produzione del Passito.
Ben sapendo che si potrebbero usare sistemi d’allevamento più comodi e pratici, la famiglia Calabretta ha preferito il tradizionale alberello, che sul piano della qualità è indubbiamente eccellente, soprattutto con un vitigno come il gaglioppo. In cantina non vengono utilizzati lieviti selezionati o attivanti di fermentazione di alcun genere, uso di solforosa bassissimo, niente chiarifiche ma solo stabilizzazione tartarica a freddo statica e filtrazione con cartoni sgrossanti prima dell’imbottigliamento.
Ho conosciuto Cataldo a Piacenza, in occasione del “Mercato dei vini dei vignaioli indipendenti”, organizzato dalla FIVI, mi è piaciuto il suo orgoglio e la solarità che esprimeva nel raccontare l’esperienza di fare vino in una terra che ha incredibili potenzialità, ho apprezzato il legame che si è formato con altri produttori di Cirò come Francesco Maria De Franco (‘A Vita), Sergio Arcuri e Francesco Scilanga (Cote di Franze), che sono diventati il motore di un gruppo coeso che ha una visione comune del modo di fare vino, per la qualità e nel rispetto dell’ambiente.
La Calabria del vino, e ne abbiamo prove eccellenti anche in altre aree della regione, si sta muovendo nella direzione giusta, e Cataldo Calabretta è sicuramente parte attiva di questo bellissimo processo.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Alicante Rosato Biologico2013da 7,50 a 10 euro@@@
Ansonica Bianco Biologico2013da 7,50 a 10 euro@@@
Cirò Rosso Classico2012da 10 a 15 euro@@@@
Cirò Rosso Classico Superiore2013da 10 a 15 euro@@@@

RECENTI

  • Maru Rosso

    Maru Rosso

  • Erbaluce di Caluso Passito Talin 2013

    Erbaluce di Caluso Passito Talin 2013

  • Igitì 2017

    Igitì 2017

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani