Castel del Monte Rosé Rivera 2000

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@
Data degustazione: 08/2001


Tipologia: DOC rosato
Vitigni: bombino nero
Titolo alcolometrico: 11,5 %
Produttore: RIVERA – Azienda Vinicola Rivera
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: fino a 5,00 euro


Esame visivo: Cristallino, rosa cerasuolo vivace e non concentrato di ciliegia ravenna, unghia di aspetto giovane e rosaceo, si muove facilmente nel bicchiere e forma archetti abbastanza fitti che un po’ rattrappiscono ed un po’ scendono in lacrime strette ed abbastanza lente: poco/abbastanza consistente. Esame olfattivo: Attacco delicato e gradevolmente fruttato di ciliegia ravenna e fragoline di bosco a polpa bianca. Finissimo agrumato a sottolineare l’acidità che già notavamo all’esame visivo. Non complessa ma estremamente pulito e franco. Esame gustativo: Secco, poco/abbastanza caldo, poco/abbastanza morbido e di ottima freschezza, quasi acidulo. Si avverte una lieve e gradevole astringenza dovuta probabilmente a quel poco di tannino solubilizzatosi durante la breve macerazione con le bucce. Non esprime gran corpo ma stiamo parlando di un rosato e nel contesto nel quale lo immaginiamo va benissimo così. Il finale è di media persistenza, fresco e gradevolmente acidulo, che invita a rinnovare l’esperienza. Finissima la qualità. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Non un rosé qualsiasi, è IL ROSE’ estivo per eccellenza, da sempre orgoglio, a ragione aggiungiamo noi che lo conosciamo da quindici anni almeno, dell’Azienda Rivera tanto che si è voluto identificare il suo nome con il marchio aziendale. Inutile cercare corpo opulento o profumi intensi, o goudron o quant’altro… il rosé deve essere così: profumi puliti, fresco, beverino ma non scontato. Da servirsi fresco di frigo o in un secchiello con acqua e ghiaccio, anche tutti i giorni estivi, in bicchieri da rosé, o anche in bicchieri normali senza starsi troppo a formalizzare. Abbinamenti: Antipasti all’italiana o di mare, avocado, insalate di riso o niçoise, pasta fredda per quanto riguarda l’estate. Minestre leggere e carni bianche per l’inverno, in questi casi da servire un po’ meno freddo.

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani