Castel del Monte Preludio N. 1 2000

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@@
Data degustazione: 08/2001


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: chardonnay
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: RIVERA – Azienda Vinicola Rivera
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Esame visivo: Cristallino, giallo paglierino carico e vivace con riflessi verdolini tendente al verde oro, vivace anche nei movimenti nel bicchiere se sollecitato, forma sui bordi archetti abbastanza fitti che scendono in lacrime abbastanza larghe ed abbastanza lente: abbastanza consistente. Esame olfattivo: L’attacco olfattivo è dolce di fiori bianchi di acacia ed anche grassi quale è il gelsomino. Ottimo il fruttato di mela golden ed anche tropicale di ananas maturo. Speziatura di anice stellato a marcarne eleganza e complessità. Olfatto intenso ed estremamente pulito, rispecchiante i toni varietali maturi del vitigno. Esame gustativo: Secco, abbastanza caldo/caldo, abbastanza morbido e di ottima freschezza e vivacità, anche abbastanza sapido; è vino che si mostra di buon spessore tra lingua e palato e che non stanca. Tende all’equilibrio anche se ancora sono i toni più freschi dell’acido a prevalere. Rinnova le sensazioni regalateci all’olfatto ed ha un finale lungo di fiori di acacia e loro nettare (chi ha mangiato fiori di acacia da bambino ritroverà la stessa sensazione, chi non l’avesse fatto è sempre in tempo) tendente al miele di acacia. Le sensazioni finali sono di dolcezza senza appagamento… si ha voglia di rinnovare l’assaggio. Intenso, di buona complessità e di qualità quasi eccellente. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Ricorda alcuni grandi Chablis… ho detto tutto! Come diceva Peppino De Filippo in Totò, Peppino e la Malafemmena. Forse il miglior bianco di casa Rivera, ahimé, da vitigno internazionale, ahimé anche per i francesi di Auxerre e dintorni, che vedono un altro concorrente affacciarsi sul mercato ad un prezzo decisamente più basso di quello al quale i loro vini vengono normalmente proposti, se iniziassimo anche noi a conferire premi, questo vino riceverebbe come minimo la nomination per il miglior rapporto qualità/prezzo, come quasi tutti i vini di Rivera, ma questo in particolare. Da servirsi fresco, subito dopo stappato in bicchieri, manco a dirlo da Chardonnay. Abbinamenti: Merluzzo fresco cucinato a vapore ed assaisonné a la crème (con panna). Quasi tutti i pesci cucinati in quasi tutti i modi, salvo forse quelli con le salse al pomodoro o le zuppe/brodetti/cacciucchi.

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani