C.O.F. Picolit 1998

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@@
Data degustazione: 01/2002


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: picolit
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: JACÙSS – Azienda Agricola di Sandro e Andrea Iacuzzi
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Esame visivo: Assolutamente limpido, luminoso, dal bellissimo colore oro antico, intenso e profondo; l’esame sulla parete del bicchiere rivela una prevalenza di glicerolo rispetto all’etanolo, in virtù di archetti poco pronunciati e lacrime grasse e lente che creano un vero e proprio effetto pioggia su tutto il bicchiere: consistente. Esame olfattivo: I profumi sono perfettamente percepibili non appena il vino viene versato nel calice; certamente intensi e persistenti, molto variegati e complessi, dal bouquet emergono fiori misti quali acacia, tiglio, pesco e rosa passita, poi frutta secca e candita (arancia, albicocca), note fumé, miele di tiglio e di montagna. La qualità sfiora l’eccellenza. Esame gustativo: Dolce ma non stucchevole nell’impatto, quasi caldo, il corpo è pieno, di grande equilibrio, con una componente di freschezza ancora di tutto rispetto, buona presenza sapida, grande morbidezza. Ripercorre fedelmente e con forte intensità i sentori proposti, si accentua il fruttato, secco e candito, il miele, ma anche i fiori che diventano secchi, tornano le note fumé. Il finale è lungo, ma un leggero lascito metallico sul fondo della lingua, ne limita appena la piacevolezza. Qualità comunque confermata. Stato evolutivo: Maturo. Giudizio finale: Il Picolit è un vitigno difficile, soggetto ad aborto flloreale spontaneo, dà il meglio di sè proprio nella versione dolce, ma la difficoltà è mantenere un buon equilibrio fra acidità e morbidezza. Qui siamo a nostro avviso, a metà strada, un pizzico di freschezza in più e magari un po’ più di alcolicità l’avrebbe reso pressoché perfetto. Consigliamo di degustarlo attorno ai 14÷15 gradi, nei classici calici per la degustazione professionale. Abbinamenti: Premesso che vale la pena degustarlo da solo, come classico vino da meditazione, riteniamo che possa, volendo, accompagnare dolci al cucchiaio, crema chantilly, bavaresi ecc.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani