C.O.F. Bianco Zamò Bianco 2001

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 01/2003


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: tocai friulano, sauvignon, pinot grigio, chardonnay
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: ZAMO’ – Azienda Agricola Le Vigne di Zamò
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Dal colore e dall’olfatto cangianti, tra il bianco ed il giallo entrambi, il Zamò Bianco si presenta cristallino nella sua veste color paglierino chiaro; sorprendentemente, ma solo perché costa poco, elegante e sinuoso al movimento del calice. Il naso è finissimo, dai toni nettamente fruttati di nespola, di pesca bianca e di agrumi lievemente adagiati su tappeto vegetale. Con l’ossigenazione l’agrume si addolcisce in cedro candito. Al gusto prosegue coerente e raffinato, scorrevole, dalle pronunciate morbidezza ed acidità che perfettamente si bilanciano, e terminano in un finale di soddisfacente durata, dal frutto dolce ed insieme sapido di sincera territorialità. Lo chiamano “vino della quotidianità” in casa Zamò ma ancora e solo perché costa poco, il valore del prodotto è tale da non sfigurare sulle migliori tavole e nelle migliori occasioni. Servito a 10-12° circa in calici dall’alto stelo e dalla campana a forma di tulipano, insieme ad antipasti di pesce, a foglie di salvia fritta o verdure fritte panate, a primi piatti di pasta o riso conditi con preparazioni vegetali o di pesce.

RECENTI

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

  • FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

    FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

  • Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

    Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani