Barolo Bussia 2008

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 11/2014


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: CASCINA BALLARIN – Azienda Agricola Cascina Ballarin di Viberti Luigi & Figli
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


A La Morra, Viberti è uno dei cognomi che si incontrano più frequentemente, nella maggior parte dei casi si tratta di famiglie dedite alla viticoltura o comunque alla produzione agricola e alimentare. Ballarin è il soprannome dato a questa famiglia che da generazioni coltiva la vite da vigneti distribuiti fra La Morra (Bricco Rocca), Monforte d’Alba (Bussia) e Novello. Il Barolo Bussia 2008 proviene da Monforte, si tratta di una delle “menzioni geografiche aggiuntive” più ampie e importanti di tutta l’area destinata al Barolo. Giorgio Viberti ha scelto di maturare questo vino in barrique per 26 mesi, e questo è a mio avviso un ottimo esempio di come si possa usare legni francesi di piccole dimensioni senza stravolgere le caratteristiche fondamentali del nebbiolo. Presenta un colore granato leggermente scuro ma non concentrato, ha carattere principalmente speziato, con la noce moscata in buona evidenza, poi un concentrato di piccoli frutti, ciliegia, fragolina, e ancora una spiccata mineralità, rintocchi di caffè, sottobosco, la speziatura dolce è forse l’unico elemento che sottolinea il passaggio in barrique. E’ al palato che il piccolo legno mostra di avere “limato” le asperità del tannino, che non nasconde la sua stoffa nobile ma mantiene la grinta sotto controllo, ottimo il contributo del frutto, avvolgente e corredato di vena sapida. Ad un soffio dalla quinta chiocciola.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani