Barbera d’Asti Panta Rei 1998

Degustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: CONTRATTO – Contratto Giuseppe
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Aspetto limpido, colore stranamente granato, non concentrato, con unghia piuttosto scarica, buona la consistenza. Naso con tratti di tipicità del vitigno, sensazioni pungenti che farebbero pensare ad una buona presenza di acidità, ma anche ad un leggero squilibrio fra la parte alcolica e i profumi. Si denotano richiami di frutto sotto spirito (amarena, prugna), cacao, pepe, liquirizia. Al gusto è, come previsto, spiccatamente acidulo, i tannini sono di media qualità, un po’ amarognoli, il corpo buono ma non sufficientemente supportato dalla polpa del frutto, qui un po’ esile, facilmente assorbita. L’impatto non è intenso e lascia una sensazione non equilibratissima, dove l’alcol, l’acidità, le parti dure hanno il sopravvento, senza che si possano intravvedere possibili miglioramenti. Una Barbera sotto tono, ad un prezzo non proprio conveniente.

RECENTI

  • Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

    Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

  • Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

    Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

  • Cesanese del Piglio Collefurno 2014

    Cesanese del Piglio Collefurno 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani