Barbera d’Asti Castlé 2009

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: RABINO – Azienda Vitivinicola Marco Rabino
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


La versione “tradizionale” di questa Barbera, che si distingue per una leggera aggiunta di solfiti (60 mg/l di anidride solforosa totale), si offre alla vista di colore rubino di buona intensità con leggere sfumature porpora; l’impatto olfattivo è gradevole e molto varietale, potremmo dire inconfondibile, non c’è uno slancio nei profumi violento, né toni maturi e dolciastri, si tratta di una Barbera molto tradizionale che trasuda fierezza e rigore esecutivo, senza fronzoli e abbellimenti di sorta. Il profilo è dapprima leggermente floreale, ma presto lascia spazio alla ciliegia e all’amarena, appena mature, con qualche rimando alla prugna, il tutto pervaso da una piacevole vinosità. In bocca trova il suo punto di forza, una bevibilità che non pone difficoltà alcuna, grazie ad un’acidità perfettamente integrata con il frutto, ad un equilibrio già ora molto stabile e rassicurante, ad un’alcolicità che nasconde molto bene la sua veemenza, a un tannino sottile e di efficace spalla. E’ la barbera che vorresti sempre in tavola, te la immagini facilmente al fianco di antipasti misti, bucatini con sugo e polpettine di manzo speziate, pollo alla cacciatora (cotto con lo stesso vino). A un pelo dalle quattro chiocciole.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani