Barbera d’Alba Bric Bertu 1998

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: NEGRO ANGELO – Azienda agricola Negro Angelo & figli
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Esame visivo: Quasi cristallino, rosso rubino cupo con riflessi nero-violacei, molto concentrato e ben poco trasparente, forma archetti fitti che scendono con lacrime abbastanza larghe e lente: abbastanza consistente/consistente. Esame olfattivo: Impatto fruttato e pieno di ciliegiona nera matura ed altri piccoli frutti di bosco scuri, con un inizio di confettura di visciole. Note tostate di caffè torrefatto, speziatura di liquirizia e note animali di piuma bagnata che conferiscono ancor maggiore complessità al vino. Da notare, il mattino successivo, gradevoli sentori di fiori d’acacia che si possono avvertire avvicinando il naso al bicchiere. (E’ importante, quando si degusta un vino, controllare il bicchiere la mattina dopo, dal deposito sul fondo si può misurarne la ricchezza di estratti, il profumo non deve essere di segatura, indice di esagerazione nell’uso della barrique e/o gioventù del vino, un profumo non notato la sera precedente può essere indice di complessità. E’ importante anche riberne, se possibile, i giorni successivi, per cercar di riconoscerne la potenzialità d’invecchiamento. E’ importante riberne a diversa temperatura, per coglierne eventuali altre sfumature e consigliare il lettore sulla migliore temperatura di degustazione, nel caso essa fosse diversa da quella “canonica”.) Chiusa la parentesi, il Bric Bertu è potente e complesso di qualità fine, quasi eccellente. Esame gustativo: Secco, medio alte tutte le sensazioni: abbastanza caldo/caldo, abbastanza morbido/morbido, abbastanza fresco/fresco, abbastanza tannico/tannico. Il nerbo acido ben sostiene e rende vivace il vino, il tannino, presente in quantità è già gradevole e migliorerà ancora. Il finale è decisamente fruttato-confito, persistente, con lieve nota ammandorlata. Gran corpo, buona complessità, quasi eccellente. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Uno dei più piacevoli Barbera finora degustati, per adesso più potente che elegante ma mostra un’ottima potenzialità di invecchiamento, e pensiamo che il tempo sia dalla sua. Per la potenza del frutto consigliamo bicchiere ampi ed alti tipo Syrah, con l’evoluzione anche i più panciuti Bourgogne. Abbinamenti: Carni rosse stufate o in umido, anche maiale cotto al forno e con patate vista la potenza ed il tannino. Formaggi saporosi freschi o poco stagionati.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani