Barbera d’Alba 2004

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: SCHIAVENZA – Azienda Vitivinicola Schiavenza
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


La vigna da cui nasce questa Barbera, al contrario dei Dolcetti, proviene dal piccolo comune di Perno, nel territorio di Monforte d’Alba. Presenta un bel colore rubino intenso con riflessi purpureo-violacei e un naso ben calibrato, dove il frutto, pur presente nelle note di amarena e ciliegia matura, lascia ampio spazio a sensazioni speziate e minerali. Al gusto impressiona per l’ottima capacità di contenimento della nota alcolica, perfettamente integrata nel frutto, sorretto da una bella vena acida. Anche qui, pur se in modo meno spiccato, si percepisce un buon tannino, a conferma di come anche questo vino di Luciano Pira sia in grado di reggere bene il tempo, grazie anche ad una vendemmia leggermente tardiva che bilancia la spiccata acidità della barbera con un ottimo apporto in zuccheri. Servitela a 16° C (in estate), con terrina di cacciagione, agnolotti al tartufo, cosciotto d’agnello al forno, coturnice in casseruola.

RECENTI

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

  • Sphaeranera 2015

    Sphaeranera 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani