Aurora Rosè (2006)

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 02/2008


Tipologia: Vdt rosato
Vitigni: brachetto 85%, cortese 10% , bonarda 5%
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: RINALDI – Azienda Agricola di Andrea Rinaldi
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


In Piemonte il rosato è da tempo una realtà consolidata, eppure ancora oggi si fatica a venderlo sul nostro territorio, in parte penalizzato anche dal fatto che non è previsto in nessun disciplinare a denominazione di origine e, non esistendo l’Igt, deve uscire forzatamente come vino da tavola. Così come il Rosabella di Vajra, anche l’Aurora di Andrea Rinaldi finisce quasi totalmente all’estero, nientemeno che in Danimarca. Non è certamente il produttore a disdegnare il mercato interno, ma piazzare un vino del genere appare ancora un’impresa ardua e onerosa. Bene, per i patiti del genere, sappiate che l’Aurora è frutto di un uvaggio assai particolare: brachetto per l’85%, che gli conferisce i profumi, cortese 10% che gli fornisce acidità e bonarda 5% per contribuire a fissare il colore. Il risultato è un bel chiaretto luminoso con venature granate, profumo che richiama la rosa, il lampone, la ciliegia, ma anche una delicata nota di mandorla, suggestioni minerali e di sottobosco. In bocca ha una bella freschezza, una leggera ma piacevolissima tannicità, una beva succosa con quel retrogusto amarognolo che rende il finale particolarmente gradevole e invitante al riassaggio.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani