Alto Adige Sauvignon Voglar 2003

Degustatore: Alessandro Franceschini Valutazione: @@@@
Data degustazione: 07/2009


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: sauvignon
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: PETER DIPOLI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Alcuni ristoranti hanno la piacevole abitudine di proporre, a voce o in carta, vini “rimasti soli”. L’ultima bottiglia della cantina, di quelle che solitamente elimini dalla carta ufficiale perchè non si sa mai: magari sa di tappo e non puoi rimpiazzarla, magari te la chiede una tavolata capiente. Insomma, meglio non rischiare. Il sauvignon in questione giaceva tra queste e miglior scelta non potevamo fare, vista la bellissima sorpresa nel constatare l’incredibile equilibrio, la netta eleganza, l’incedere perfetto, senza sbavature. Niente note verdi accentuate, peperonate o di foglia di pomodoro. Peter Dipoli le detesta sin dall’inizio, preferendo raggiungere qualla maturità sin dalla commercializzazione che fa si che il suo sauvignon sia, rispetto alla media italiana della categoria, atipico, quando in realtà questa dovrebbe essere la prassi. Oro nel bicchiere ed una paletta aromatica giocata tra sfumature di anice e menta e soprattutto agrumi. Tanti agrumi: dal bergamotto alla scorza di arancia sino alla limoncella. Pieno, grasso ed insieme fresco e sapido. Non si può chiedere di meglio per un sauvignon di sei anni, che con molta probabilità avrebbe potuto sostare in cantina ancora per qualche anno tranquillamente. Lungo, con un finale burroso e minerale. Sfiora l’eccellenza. Da bere non troppo freddo, intorno ai 12 gradi con un carpaccio di polipo o un delicato fritto di gamberi.

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani