Alto Adige Sauvignon Voglar 2002

Degustatore: Maurizio Taglioni Valutazione: @@@@
Data degustazione: 11/2003


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: sauvignon
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: PETER DIPOLI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Peter Dipoli nei suoi vini le pirazine non le vuole sentire. Le pirazine, ossia quelle sostanze aromatiche che nei vini a base di sauvignon regalano profumi verdi, vegetali quali il peperone, la foglia di pomodoro o addirittura i piselli nel caso di vendemmia troppo anticipata, lui, Peter, proprio non ce le vuole. Peter aspetta prima di vendemmiare… attende che l’uva sia giunta a piena maturazione, che abbia perso gran parte del bagaglio aromatico vegetale e ne abbia acquisito uno nuovo, più tipico dell’uva matura. Nasce così un sauvignon sui generis, assolutamente fuori dagli schemi ma per questo ancora più interessante. Ti accorgi subito che hai a che fare con un sauvignon speciale: già nel calice noti che ha colore giallo paglierino più netto e più carico degli altri; vi avvicini il naso e noti che ha una gamma di profumi più evoluta. Niente profumi vegetali, si parte subito con il frutto della passione, poi si resta estasiati al cospetto delle note agrumate gialle di cedro e addirittura arancioni di arancia, che con l’ossigenazione tendono alla scorza dell’agrume candito ed a qualcosa di più etereo come il bergamotto. Sorpreso e curioso passi all’assaggio e scopri un vino intenso ed equilibrato, dall’incedere elegante tra lingua e palato, grasso al punto giusto ma al tempo stesso fresco e saporito, corrispondente all’olfatto, maturo e scorrevole, entusiasmante. Poco più di tredici gradi alcolici ed un’armonia prefetta tra tutte le caratteristiche e le varie fasi della degustazione. Nel finale, avvolgente, torna la scorza d’arancia candita, citrina, acidina ma al tempo stesso dolce e morbida, eccellente. Un vino per le grandi occasioni, da abbinare ad antipasti di pesce difficili quali il salmone o il pesce spada affumicato, oppure tenere in serbo per la seconda parte del pasto, abbinato a preparazioni di pesce pregiato, grigliato o al forno. Perfetto con salmone fresco di mare, grigliato e salsato con emulsione di olio e spremuta di agrumi; il Voglar servito ad una temperatura di 12°C circa, in calici ampi ed anche panciuti, tipo ballon.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani