Alto Adige Pinot Nero 2013

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2014


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: pinot nero
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: COLTERENZIO – SCHRECKBICHL
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


“A noi c’ha rovinato la Borgogna!”. E sì, diciamocelo, se c’è un vino che più di ogni altro deve sopportare il fardello dell’oneroso confronto con la regione d’oltralpe, questo è senza dubbio il Pinot Nero. Nonostante questo sono molte le regioni italiane che annoverano vini ottenuti con questo vitigno, a dimostrazione che piace e stimola la sfida. Del resto per i bianchi accade la stessa cosa con il riesling, anche se in misura molto più contenuta. L’Alto Adige è indubbiamente una delle zone dove il pinot nero dà i migliori risultati, anche perché dispone di terreni e microclimi nei quali sembra trovarsi a suo agio. La Schreckbichl è una delle cantine più affidabili in questo senso, lo dimostra anche con questo Blauburgunder della linea “Classic”, vinficato in accaio a 25° a contatto con le bucce, con delicato rimescolamento del cappello per l’estrazione del colore. Svolta la malolattica, il vino affina per almeno 6 mesi in acciaio e cemento. Si offre di colore rubino ciliegia con quella trasparenza che gli è congeniale; profuma di amarene e ciliegie appena mature, cassis, sfumature speziate e di erbe di montagna. All’assaggio è molto ben fatto, piacevole nel ritorno fruttato, il tannino è presente quel tanto che serve a dare un po’ di nerbo, è giustamente delicato, più fine che corposo, come ci si aspetta da un Pinot Nero classico.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani