Alto Adige Pinot Nero 2006

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2010


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: pinot nero
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: TENUTA KRÄNZEL – GRAF PFEIL
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Che tempo ballerino, almeno dalle mie parti, temperatura aumentata da un giorno all’altro di almeno 10 gradi, improvvisi scrosci di pioggia che provocano allagamenti, poi sole estivo che costringe ad un repentino passaggio alle mezze maniche, saltando a piè pari i vestiti primaverili, poi nubi scure e di nuovo pioggia, e ancora sole, più caldo di prima. E per me che sono meteopatico non è proprio divertente: mal di testa, sensazione di calo energetico, improvvisi capogiri, confusione mentale e tante altre piccole ma fastidiose cosucce. Oggi sembra iniziato all’insegna del bel tempo, speriamo bene. Intanto ho deciso di consolarmi con questo Pinot Nero della tenuta Kränzel di Graf Pfeil a Cermes (Tscherms), che vi consiglio assolutamente di andare a visitare per il suo magnifico Labyrinthgarten, ovvero un giardino nel cui interno, oltre a piante di ogni genere, si trova un labirinto a spirale su una superficie rettangolare di ben 3.300 m²; il percorso è lungo 1.500 m ed è costeggiato da 10 tipi diversi di vitigni a spalliera. Non ci sono indicazioni al suo interno, per cui dovrete essere voi a trovare l’uscita. All’interno del giardino sono distribuite lungo i diversi percorsi una serie di opere d’arte che si fondono all’ambiente naturale. L’esperienza può toccare livelli emozionanti se lo percorrerete a piedi nudi, poiché sotto di voi sentirete il vello erboso del timo, vi sembrerà di essere sollevati da terra. Per arrivarci è molto semplice, la strada più facile è da Merano: si prende la via principale che esce dalla città in direzione della Val Venosta, una volta fuori si svolta a sinistra per la Tangenziale Ovest, uscita poco dopo a Marlengo, si percorre la Via Palade e si giunge a Cermes, dove troverete facilmente l’ingresso alla tenuta. Franz Graf Pfeil, viticoltore e mastro cantiniere, ha ideato questo giardino perché voleva qualcosa di duraturo per sé e la famiglia ma che permettesse anche ai visitatori di esserne partecipi. Anche se ci foste già stati, vale la pena tornarci perché è in continua evoluzione e ogni anno vengono rinnovate le opere d’arte, che vengono selezionate per dare vita a un tema specifico. Indispensabile visitare anche il maso Kränzel, che risale al 1350, antica residenza dove un enorme torchio risalente al 1577, situato nella cantina con volte a botte, testimonia la centenaria tradizione vitivinicola della famiglia. Come potete immaginare qui si lavora nel rispetto totale dell’ambiente, niente concimi né erbicidi, un’equipe di esperti si occupa della gestione oculata della vigna, lavorando manualmente in modo certosino per garantire la massima qualità delle uve. La produzione vinicola comprende le numerose tipologie tipiche della zona, come Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon blanc e Gewürztraminer per i bianchi, Schiava, Pinot Nero, Lagrein, Merlot e Cabernet Sauvignon per i rossi e due vini dolci a base Schiava. Il Pinot Nero 2006 rivela subito le sue caratteristiche varietali già odorandone il tappo, presenta un bel colore granato luminoso con ricordi rubini e viva trasparenza. Il bouquet è molto fine e suggestivo, con note di ciliegia, sottobosco, erbe aromatiche, leggera prugna e una forte spinta minerale con finale di tabacco e muschio. Al palato ha un attacco quasi piccante e agrumato, poi si distende su un vellutato tannino e propone un bel ritorno fruttato, qui la prugna è più evidente e si fonde a striature di liquirizia, la freschezza non manca e la persistenza appare di convincente profondità e lunghezza, con ritorni di erbe aromatiche e alpine. Tengo a precisare che con la versione 2008 è cambiata l’etichetta e probabilmente anche lo stile del vino, che è uscito dalla denominazione passando a Igt “Vigneto delle Dolomiti”.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani