Alto Adige Cornell Chardonnay Formigar 2012

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 07/2014


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: chardonnay
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: COLTERENZIO – SCHRECKBICHL
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Ho un legame particolare con il Castello di Firmiano (in tedesco Schloss Sigmundskron, anticamente “Formigar” e ora conosciuto da tutti come “Firmian”), a cui è dedicato questo Chardonnay: oltre ad essere collocato su un altipiano a ridosso di Bolzano, è la sede principale del circuito museale chiamato Messner Mountain Museum (MMM), voluto e progettato dal famoso scalatore altoatesino. Ho avuto il piacere di visitarlo, fotografarlo, camminare al suo interno e debbo dire che è stata una bellissima esperienza. Il castello, fra l’altro, è stato anche sede nel 1957 della più grande manifestazione di protesta nella storia dell’Alto Adige, oltre trentamila persone hanno manifestato per chiedere l’indipendenza dal Trentino. Ma veniamo al vino, ottenuto da vecchi impianti a spalliera di chardonnay collocati nelle zone Colterenzio/Cornaiano e Appiano Monte ad un’altitudine variabile fra 400 e 550 metri. La resa è decisamente bassa, 45 ettolitri per ettaro; le uve subiscono una pressatura soffice del grappolo intero, fermentano in barriques nuove e usate e parte del mosto subisce fermentazione malolattica in legno. Segue un periodo di 10 mesi di affinamento sui lieviti, il ciclo si chiude con l’affinamento in bottiglia per circa 6 mesi. Nel calice rivela un colore paglierino di buona intensità, accostato al naso si intuisce subito la parziale sosta in piccoli carati, ma la percezione è molto contenuta e troverà sicuramente un perfetto equilibrio nei prossimi anni. Le note odorose viaggiano sulla frutta esotica, dal mango al melone invernale, seguono note di mallo di noce, miele, cenni minerali, cera. Al gusto rivela una notevole eleganza, nasconde bene la gradazione alcolica grazie anche ad una buona acidità, c’è profondità e persistenza, davvero un’ottima esecuzione che ora offre solo in minima parte tutto il bagaglio espressivo che il tempo libererà. Da conservarne assolutamente qualche bottiglia.

RECENTI

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

  • Prosecco Brut

    Prosecco Brut

  • VIGNA BELVEDERE

    VIGNA BELVEDERE

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani